Il galatinese Andrea Tundo sul podio nelle finali nazionali under 20 di beach volley

Stampa

Andrea_Tundo_2012 Andrea_Tundo_2012 Terzo posto assoluto per il giovane atleta galatinese Andrea Tundo ( classe 1993 ) alla finale del Campionato Italiano Under 20 di beach volley tenutasi nei giorni 11 e 12 agosto sui campi della magnifica Beach Arena di Falconara Marittima. In coppia con lo squinzanese Giorgio Mazzotta (classe 1994), altro giovane talento molto noto agli addetti ai lavori della pallavolo salentina e non solo per essere stato, tra l'altro, ripetutamente segnalato ai club più accreditati del nostro panorama nazionale di volley,

il nostro concittadino, come è noto tesserato della SBV Pallavolo Galatina, sotto i colori della ASD Beach Talents riesce a raggiungere questo prestigioso risultato sportivo al termine di un torneo appassionante, vibrante e particolarmente intenso sotto il profilo dello sforzo fisico e mentale.
I due salentini, infatti, già accreditati all'inizio della manifestazione della terza posizione nella lista di ingresso per i lusinghieri risultati ottenuti nelle tappe nazionali preliminari alla finale per essersi sempre qualificati tra le prime cinque posizioni, nella prima partita incappano in una sconfitta, probabilmente non preventivata, contro la ostica coppia emiliana Godi-Angelelli che li ha costretti a ripartire dal girone perdenti per tentare di arrivare alle semifinali.
Da quel momento, però, i nostri ragazzi, con la guida accorta e paziente del mister Gabriele Petronelli coadiuvato dai tecnici Sandro Passaro e Gabriele Parisi, nomi quanto mai noti in campo pallavolistico, hanno cambiato completamente marcia, dimostrando in tutte le partite che hanno affrontato (alla fine sono state ben otto in soli due giorni) un carattere di ferro ed una determinazione che li hanno portati a regolare sul campo, in rapida successione, alcune tra le coppie più forti del ranking nazionale giovanile quali gli emiliani Calarco-Scarpa, il temutissimo duo Benzi-Assalino, la coppia milanese Pizzileo-Cerri e, quindi, nella fase cruciale per l'accesso alle finali i fortissimi Benotto-Chinellato e Canegallo-Conti che venivano accreditati tra le coppie clou della manifestazione iridata.
In tutte queste gare, peraltro, i nostri atleti non hanno regalato nemmeno un set ai propri avversari manifestando una superiorità tecnica e soprattutto fisica e mentale assolutamente ineccepibile, dati anche i parziali ottenuti nei vari incontri, ma ovviamente questo sforzo si è fatto poi sentire nella semifinale persa contro il duo Tiozzo-Vanin poi risultato vincitore del torneo ed oggettivamente di un gradino superiore a tutte le altre formazioni, come dimostrato anche dal fatto che i due beachers veneti, già campioni italiani in carica, sono risultati vincitori anche di tutte le tappe preliminari.
Nella finale, dunque, per la conquista del terzo posto Andrea e Giorgio hanno ritrovato proprio gli avversari emiliani Godi-Angelelli con i quali avevano inaugurato negativamente il torneo ma questa volta, in un incontro reso ancora più delicato dalle difficili condizioni climatiche per il forte vento che batteva sul campo, la partita è stata regolata a loro favore con il punteggio di due set ad uno e con il tie-break vinto dai nostri ragazzi in maniera perentoria per 15 a 7.
Ora, quindi, per i nostri atleti riprendono a pieno regime gli allenamenti per la preparazione a due importanti ed impegnativi Tornei Open che si terranno nei prossimi giorni presso l'Arena beach del Lido York di San Cataldo e presso il Villaggio Poseidone di Ugento contro alcune tra le più forti formazioni del Campionato Assoluto Italiano ed in rappresentanza sempre della ASD BEACH TALENTS che, come associazione sportiva locale, segue, a livello regionale, i migliori elementi del beach nostrano e che annovera, tra l'altro, come sua massima espressione, i famosi gemelli Paolo e Matteo Ingrosso, componenti ormai stabili della Nazionale Italiana.