Il gioco è uguale per tutti.

Stampa

21._Il_gioco__uguale_per_tutti 21._Il_gioco__uguale_per_tutti
Art. 31
1. Gli Stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo e al tempo libero, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età e a partecipare liberamente alla vita culturale ed artistica.


2. Gli Stati parti rispettano e favoriscono il diritto del fanciullo di partecipare pienamente alla vita culturale e artistica e incoraggiano l'organizzazione, in condizioni di uguaglianza, di mezzi appropriati di divertimento e di attività ricreative, artistiche e culturali.


Tutti gli stati.
A tutti i fanciulli.


" Per convincersi della sostanziale uguaglianza
della razza umana,
basta guardare negli occhi
un bambino di ogni parte del mondo"

-Norberto Bobbio-

(Per vedere l'immagine al meglio si consiglia di cliccare sulla foto)