Galatina.it

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
"C'è un tempo per tacere e un tempo per parlare"
Viva Athena
Parva

Carlo Rubbia a Conca Specchiulla in un convegno internazionale di fisica

E-mail Stampa PDF

Carlo_Rubbia Carlo_Rubbia Nella settimana dal 9 al 16 settembre la Puglia ospiterà "NOW 2012", Convegno Internazionale organizzato dal Dipartimento Interateneo di Fisica di Bari, dal Dipartimento di Matematica e Fisica dell'Università del Salento e dalle Sezioni dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) di Bari e di Lecce. Il Convegno si terrà presso il Grand Hotel Daniela di Conca Specchiulla (Otranto), e sarà coordinato da Gianluigi Fogli, ordinario di Fisica Teorica presso l'Università di Bari. La pagina web del Convegno è disponibile all'indirizzo http://www.ba.infn.it/now/.
Il comitato organizzatore locale è formato da Paolo Bernardini, Giampaolo Co', Francesco De Paolis e Daniele Montanino (Università del Salento e Infn di Lecce), Eligio Lisi, Antonio Marrone, Maria Teresa Muciaccia, Saverio Simone e Anna Maria Rotunno (Università e Infn di Bari), Gennaro Miele (Napoli), Alessandro Mirizzi (Amburgo) e Antonio Palazzo (Monaco).
L'esistenza dei neutrini fu ipotizzata nel 1930 da Wolfgang Pauli, sulla base di considerazioni esclusivamente teoriche. Pochi anni dopo Enrico Fermi "battezzò" queste particelle con il loro nome attuale, in italiano. Solo nel 1956 i neutrini furono osservati sperimentalmente da Cowan e Reines, che per questo vinsero il premio Nobel nel 1995. Proprio Reines li definì "la minima quantità di realtà mai immaginata da un essere umano". Da allora i neutrini non hanno cessato di affascinare i fisici per le loro straordinarie proprietà. Da un lato, essi sono estremamente difficili da rivelare, essendo caratterizzati da carica elettrica nulla, massa molto piccola e debolissime interazioni con la materia. D'altro canto, proprio queste caratteristiche rendono i neutrini sonde uniche e insostituibili di regioni altrimenti inaccessibili, sia nello spazio fisico (come il nucleo della Terra, l'interno delle stelle, o l'universo primordiale), sia nello spazio "astratto" delle teorie fisiche fondamentali. Non a caso, un premio Nobel è stato assegnato per la rivelazione dei neutrini di origine stellare ai fisici Davis e Koshiba nel 2002.
Il titolo "Neutrino Oscillation Workshop" vuole richiamare una delle maggiori scoperte scientifiche degli ultimi anni, quella delle "oscillazioni di neutrino", ovvero delle trasformazioni reciproche fra i tre tipi di neutrini attualmente conosciuti, a cui sarà dedicato ampio spazio nelle cinque sessioni previste. Tali sessioni affronteranno cinque diverse tematiche relative alla fisica del neutrino e, più in generale, alle sue relazioni con la fisica astroparticellare, nuovo ed importante settore di ricerca scientifica, che in anni recenti ha contribuito a comprendere meglio e a unificare l'infinitamente piccolo (le particelle elementari) e l'infinitamente grande (il cosmo e i suoi fenomeni astrofisici).
Il convegno si inserisce nell'ampia attività condotta dai Dipartimenti universitari e dalle Sezioni dell'Infn di Bari e di Lecce nell'ambito della fisica delle particelle, dell'astrofisica e della cosmologia, sia a livello teorico che sperimentale. Tale attività, che emerge con crescente rilievo nel panorama scientifico nazionale ed internazionale, è cofinanziata dal Miur attraverso uno specifico progetto di rilevante interesse nazionale (Prin) denominato "Fisica Astroparticellare", ed è inoltre ben inserita in diverse reti di ricerca dell'Unione Europea.
Il Convegno NOW 2012 è il settimo di una serie iniziata nel 1998, che dal 2000 è ospitata in Puglia, presso il Grand Hotel Daniela, a Conca Specchiulla (Otranto). Grazie al suo successo, questa serie ha guadagnato fin dal 2006 un importante riconoscimento sull'autorevole sito di informazione scientifica Spires, gestito dalla Stanford University (California) con la collaborazione di alcune fra le maggiori istituzioni al mondo in fisica delle alte energie. In particolare, Spires ha promosso NOW fra le maggiori "conference series", come riportato su http://www.slac.stanford.edu/spires/conf/series.shtml.
Il programma scientifico di NOW 2012 comprenderà un centinaio di relazioni scientifiche, in parte di rassegna (al mattino) e in parte specialistiche (al pomeriggio). Si prevede la partecipazione di circa 140 studiosi italiani e stranieri, provenienti da ben 18 diverse nazioni, che discuteranno lo stato attuale e le prospettive della fisica dei neutrini. Fra i relatori, ci saranno anche i direttori di due dei più grandi laboratori al mondo per la fisica dei neutrini: la Dott.ssa Lucia Votano (dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso) e il Prof. Atsuto Suzuki (dei Laboratori Kek in Giappone), il quale concluderà i lavori del convegno.
Di particolare rilievo sarà la presenza del Premio Nobel Carlo Rubbia, la cui relazione scientifica è prevista per mercoledì 12 settembre alle ore 11:55. Il Prof. Rubbia presenterà in anteprima i nuovi risultati dell'esperimento Icarus al Gran Sasso, che studia le proprietà dei neutrini prodotti nei laboratori del Cern di Ginevra. Tali risultati sono rilevanti per le attuali ricerche di un possibile nuovo tipo di neutrino, detto "neutrino sterile", con proprietà (come la massa e le interazioni) assai diverse dagli altri tipi di neutrino già conosciuti. In particolare, se si riuscisse a provarne l'esistenza, i neutrini sterili potrebbero spiegare almeno in parte il persistente mistero della massa mancante nell'universo, la cosiddetta "materia oscura". Non è un caso che i risultati di Icarus sulle proprietà dei neutrini vengano presentati proprio in Puglia: infatti, tra gli organizzatori del convegno NOW 2012, ci sono alcuni fisici di Bari e Lecce che, insieme al prof. Rubbia, hanno recentemente proposto un nuovo esperimento chiamato "Icarus-Nessie" al Cern di Ginevra, per verificare in maniera definitiva l'ipotesi dei neutrini sterili.
Maggiori dettagli circa il programma scientifico sono disponibili nella pagina web del convegno http://www.ba.infn.it/now/ (al link "Program"). Sarà inoltre possibile seguire in tempo reale molti dei lavori del convegno (inclusi i testi delle presentazioni e le riprese video) su http://videostream.le.infn.it/.
Gli atti di NOW 2012 saranno pubblicati su un numero speciale della prestigiosa rivista internazionale "Nuclear Physics B".


Articoli correlati

L'editoriale

Strabismi

Una canzone al giorno

La ricetta di oggi

Pasta, fagioli e cozze

Manuela Mercuri      
La ricetta di oggi

I più letti della settimana

Cerco cuccia!

Login

Chi è online

 178 visitatori online

Statistiche

Utenti : 5
Contenuti : 4439
Link web : 4
Tot. visite contenuti : 5615666
You are here: Rubriche Ricerca senza fine Carlo Rubbia a Conca Specchiulla in un convegno internazionale di fisica