Galatina.it

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
"C'è un tempo per tacere e un tempo per parlare"
Viva Athena
Parva

L'opinione

Periferia come utopia?

E-mail Stampa PDF

barcellona1 barcellona1 In questi mesi l'attenzione dei cittadini è stata galvanizzata dal dibattito e conseguenti schermaglie innescate dalla chiusura parziale del centro storico. Per carità, sono il primo a chiedere un'attenzione mirata verso quei luoghi che racchiudono le nostre radici culturali nonché quei valori estetici (che del portato culturale sono parte) che ci determinano per tutta la vita.

Leggi tutto...

Unità e pluralità della psiche

E-mail Stampa PDF

baiadeiturchi17072010658 baiadeiturchi17072010658 L'arduo fine dello sviluppo della psiche umana, è l'unità spirituale che completa la coscienza di un adulto dopo i vari passaggi infantili e adolescenziali di interpretazioni fantasiose e poco chiare del sé. La crescita è la formazione graduale dell'individuo quale portatore di una sintesi della sua storia unica e irrepetibile, regolata soprattutto dall'ambiente e dal carattere personale con cui lo si "tocca" e lo si vive.

Leggi tutto...

L'altra metà del mondo muore a causa della nostra opulenza anche in tempo di crisi

E-mail Stampa PDF

la-fame la-fame Ho assistito al programma Report del 18/12 su Rai 3 (lo si può rivedere cercando "Report" e cliccando sul servizio del 18/12), nel quale si descrive un fenomeno secondo me raccapricciante che si stà verificando a seguito della Direttiva europea n. 28/2009, che obbliga gli stati che ne fanno parte ad approvvigionarsi, entro il 2020, di fonti energetiche rinnovabili per una quota del 10/%, dato che il petrolio si va esaurendo. Non mi dilungo sui particolari,

Leggi tutto...

E noi da che parte stiamo?

E-mail Stampa PDF

Natale2011 Natale2011 Carissimi, Buon Natale! S. Giuseppe, la Madonna, il Bambino, il bue e l'asino ci interrogano ...e anche ... tutto il terzo mondo! Noi con chi stiamo? Rileggiamo insieme gli "auguri scomodi di don Tonino Bello. Carissimi, non obbedirei al mio dovere di vescovo se vi dicessi "Buon Natale" senza darvi disturbo. Io, invece, vi voglio infastidire. Non sopporto, infatti, l'idea di dover rivolgere auguri innocui, formali, imposti dalla routine di calendario. 

Leggi tutto...

Tempi di crisi

E-mail Stampa PDF

Crisi Gianni '11 Crisi Gianni '11

Pagina 9 di 23

Articoli correlati

L'editoriale

Strabismi

Una canzone al giorno

La ricetta di oggi

Pasta, fagioli e cozze

Manuela Mercuri      
La ricetta di oggi

I più letti della settimana

Cerco cuccia!

Login

Chi è online

 93 visitatori online

Statistiche

Utenti : 5
Contenuti : 4439
Link web : 4
Tot. visite contenuti : 5841768
You are here: Rubriche L'opinione