Galatina.it

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
"C'è un tempo per tacere e un tempo per parlare"
Viva Athena
Parva

Qualche consiglio a Roberta, la coraggiosa, che vuole estendere la differenziata spinta a tutta Galatina

E-mail Stampa PDF

discarica_hermitage2 discarica_hermitage2 Caro Dino, vorrei, visto che si parla della questione cassonetti della spazzatura in Città, raccontarti quello che mi è accaduto qualche anno fà proprio in merito all'eliminazione dei cassonetti dalle strade e la conseguente raccolta dei rifiuti porta a porta. Quando l'amministrazione Antonica tagliò il nastro d'inizio di questo servizio, chiesi di parlare con il Presidente del C.S.A. per illustrare alcune problematiche causate dalla raccolta dell'umido in giorni, secondo me, non corretti. Infatti nelle zone dove è attiva la raccolta porta a porta i residenti, me compreso, sono costretti a tenere in casa i sacchetti antigienici e maleodoranti dell'umido per quattro giorni; questi vengono ritirati nei giorni di Lunedì, Mercoledì e Sabato nella prima e terza settimana del mese mentre nella seconda e quarta anche il Venerdì. Credevo evidente che l'umido del mercoledì ritirato il sabato mattina creasse dei nauseabondi odori, sopratutto a chi non possiede un giardino o una rimessa. Per farla breve ho dovuto chiedere udienza con il mio legale per essere preso in considerazione e farmi fissare un appuntamento.
La mia richiesta fu, in previsione che tale servizio si sarebbe poi allargato nella zona in cui il sottoscritto svolge un'attività di panificazione (la quale è obbligata dal piano di autocertificazione e autocontrollo HACCP a togliere la spazzatura dal laboratorio giornalmente e "FREQUENTEMENTE" come dice tale regolamento nazionale) come poter smaltire la spazzatura del mio laboratorio dopo l'eliminazione dei cassonetti. Non sto qui a trascrivere le risposte datemi per non mettere in cattiva luce il Direttore e il Presidente di allora. 
Ora, visto che il Vicesindaco Roberta Forte sta coraggiosamente premendo per l'allargamento in tutta la Città del servizio porta a porta, se pur condividendo tale decisione vorrei chiederle se sta cercando di risolvere i problemi che questa Società non ha mai risolto.
Lo spazzamento manuale delle strade perché non viene fatto nelle strade secondarie visto che la spazzatrice passa una volta a settimana e pulisce solo al centro strada per la presenza delle auto parcheggiate su ambo i lati?
E per ultimo perché non ha risposto alla Signora Gabriella che le chiedeva il ruolo e le funzioni di questo benedetto ispettore ambientale? Se questo non indossa una divisa, quindi non è ne un ufficiale di polizia giudiziaria né un ufficiale di pubblica sicurezza, cosa può fare trovandosi davanti un tipo in flagranza di reato visto che non può né fermare e identificare il tizio? Per altro non può nemmeno prendere il numero di targa del malfattore. E' ovvio che Lei , essendo un' apprezzata donna di legge, questo lo sappia , ma la prego di illuminarci con la sua perspicacia.

 

Caro Santino, il vicesindaco Roberta Forte risponderà alle tue domande alle ore 17 di oggi in una conferenza stampa nella sala del Sindaco a Palazzo Orsini. (d.v.)


L'editoriale

Strabismi

Una canzone al giorno

La ricetta di oggi

Pasta, fagioli e cozze

Manuela Mercuri      
La ricetta di oggi

I più letti della settimana

Cerco cuccia!

Login

Chi è online

 127 visitatori online

Statistiche

Utenti : 5
Contenuti : 4439
Link web : 4
Tot. visite contenuti : 6141225
You are here: Rubriche Lettere Qualche consiglio a Roberta, la coraggiosa, che vuole estendere la differenziata spinta a tutta Galatina