Galatina.it

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
"C'è un tempo per tacere e un tempo per parlare"
Viva Athena
Parva

Sfigati

E-mail Stampa PDF

sfigato da rifondazione.it sfigato da rifondazione.it Oggi, giornata di esami in facoltà: i corridoi sono pieni di matricole (li riconosci dall'acne o dalle braccia incrociate che pigiano il libro contro il petto), di studenti fuori corso (li riconosci dall'occhio spento), di studenti lavoratori (eccolo lì, uno che chiede di essere interrogato per primo perché deve correre in pizzeria, non ha imbucato lo statino per prenotarsi, ma ne ha uno pronto), di studenti modello (con il libro aperto sulle ginocchia, senza leggerlo), di genitori (che spiano, sull'uscio dell'Aula Magna

e si ritraggono, fulminei). Qualcuno mi scambia per uno studente (secchione o ripetente, non lo so) e mi chiede se quel prof. boccia, se il libro l'ho studiato tutto, se è la prima volta che tento quell'esame. "Boh, non so, credo di sì". Dietro la cattedra, la matricola si agita, si tocca febbrilmente i capelli, guarda in alto, poi in basso; lo studente fuori corso gesticola, poi tace e aspetta silente la condanna; il candidato al "trenta" tentenna un attimo – non si aspettava che per avere un altro trenta dovesse perfino ragionare – e poi si accorge che non è poi così difficile; il lavoratore suda e si acchiappa al "diciotto" con la forza della disperazione.
La scuola ha misurato la maturità in centesimi; l'università misura le competenze in "trentesimi". Ci si laurea in cinque anni; sono in palio 300 crediti formativi; un credito formativo corrisponde a 25 ore di lavoro dello studente; chi completa tutti gli esami nell'anno accademico in corso non paga le tasse; chi si laurea nei termini ha diritto a 1,5 punti in più sul totale dei punti raccolti; chi si laurea con una media alta ha diritto ad un ulteriore punto, un premio fedeltà; chi non ha sostenuto l'esame x, non può sostenere l'esame y; chi non ha superato l'esonero torna in Largo della Libertà, senza passare dal Via; chi è fuori corso va all'inferno.

 

L'università sforna piani di "studio", esami e titoli, aventi corso legale. Restano fuori la vivacità feconda dello studente discolo ma intelligentissimo; la costanza dello stakanovista che, fino a che non risponde a menadito a tutte le domande che si pone da solo, a casa, davanti allo specchio nella sua stanza, con il libro chiuso, diserta tutti gli appelli d'esame; resta fuori l'emotivo che le sapeva tutte, prima, in corridoio, quando rispondeva a qualche domanda di qualche collega confuso, ma poi si è agitato e davanti alla commissione si è scordato tutto; resta fuori la spregiudicatezza di chi ha una media-voti del 28 e, in fondo, sente, a torto a ragione, che le sa tutte.

Che Paese, il nostro e che tempo sbandato, il nostro. Secondo il viceministro al Lavoro, chi a 28 anni non ancora ha raccolto i 300 punti è uno sfigato. Lo studente lavoratore si infervora, con cinque ore di sonno a notte, dopo il turno in pizzeria; e pure quello fuori corso, che si sente offeso; e pure la matricola, che si sente scoraggiata; e pure il secchione, che si sente incalzato dalla previsione funesta del sottosegretario. Caduta di stile, chiaro. Ma il punto, forse, non sono i 28 anni, o i voti sul libretto. Se l'Accademia perde totalmente la vocazione ad essere luogo di scambio di esperienza, non di travaso di "saperi", di condivisione di cultura e di ricerca di equilibri nella complessità, non sono i laureati over 28 ad essere "fuori dal mercato": c'è il rischio che nella lista degli sfigati ci entrino pure i secchioni, i professori autori di un centinaio di pubblicazioni, i genitori in pena nei corridoi, quelli in ansia a casa, i fratelli e le sorelle precari, al lavoro, i nonni con la pensione agli sgoccioli, i farmacisti che per la prima volta provano l'ebbrezza della protesta, i Ministri. E' un intero Paese che finisce "fuori corso", rimandato, non si sa a quando.


Articoli correlati

L'editoriale

Strabismi

Una canzone al giorno

La ricetta di oggi

Pasta, fagioli e cozze

Manuela Mercuri      
La ricetta di oggi

I più letti della settimana

Cerco cuccia!

Login

Chi è online

 109 visitatori online

Statistiche

Utenti : 5
Contenuti : 4439
Link web : 4
Tot. visite contenuti : 5293709
You are here: Rubriche Il dubbio Sfigati