Galatina.it

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
"C'è un tempo per tacere e un tempo per parlare"
Viva Athena
Parva

L'editoriale

"I campanili siamo noi, quelli di pietra si ricostruiscono"

E-mail Stampa PDF

torrecrollata torrecrollata Crollano i campanili delle chiese, crollano le torri civiche allo stesso modo. Il terremoto ci mostra con immagini scarne ed efficaci la metafora del nostro paese che, tra le macerie di una politica inadeguata e gli scricchiolii di una chiesa soffocata da intrighi oscuri, sembra non avere punti di riferimento certi. Sembra che nessuno abbia in mano la mappa giusta per riuscire a trovare la strada migliore da percorrere, sembra che chi dovrebbe saperne molto più di noi continui a deluderci,

Leggi tutto...

Quando non sai se a tremare è la terra o sono le tue gambe

E-mail Stampa PDF

Terremoto Terremoto Reggio Emilia - Vorrei raccontare, ma questo è uno di quei casi in cui le parole possono solo sfiorare la superficie del discorso. La paura non ha forse descrizioni che la rendano credibile fino in fondo. C'è il rischio di enfatizzare, c'è il rischio di ascoltare o leggere dando involontariamente poco peso alle informazioni, abituati come siamo alle notizie strillate, gonfiate, buttate in faccia, filtrate dai canoni di un giornalismo che punta al catastrofico per attirare l'attenzione.

Leggi tutto...

23 maggio vent’anni dopo

E-mail Stampa PDF

giovannifalconebronzo giovannifalconebronzo A Giovanni Falcone un grazie lungo vent'anni, un grazie per sempre. Per essere stato quello che è stato, per aver scelto di essere un uomo di Stato con la S maiuscola, per aver scelto di essere un Italiano con la I maiuscola, per aver scelto di essere un Magistrato con la M maiuscola. Per aver scelto, di conseguenza, la morte alla vita continuando coerentemente il suo lavoro senza fare sconti a nessuno, neppure a se stesso.

Leggi tutto...

Imprevedibile da far paura

E-mail Stampa PDF

ReggioEmilia20120520 ReggioEmilia20120520 A che vale raccontare della sensazione di un ballo sui generis quando per qualcuno le danze si sono chiuse drammaticamente? Ma alle 4 del mattino eravamo in strada. Solo una felpa a coprire il pigiama e a tentare di scaldare una paura nuova, mai provata, quella di vedersi crollare addosso qualcosa o di vedersi franare il terreno sotto i piedi. Gran parte della gente residente a Reggio Emilia si è semplicemente svegliata e ha acceso la luce nelle stanze,

Leggi tutto...

“Sentinella, quanto resta della notte?”: la domanda a cui oggi manca un Dossetti per la risposta

E-mail Stampa PDF


Ore 17 di una domenica pomeriggio a poche settimane dalle elezioni. Le chiacchiere si perdono dietro la certezza che l'esito delle urne sarà l'ennesimo buco nell'acqua. Come se fosse sempre stato così. Poi delle parole ti attraversano da parte a parte e ti scuotono. No, non è sempre stato così. Qualcuno che avesse a cuore il Paese c'è stato. Qualcuno che abbia fatto la differenza c'è stato. Giuseppe Dossetti è l'uomo che la politica odierna dovrebbe rimpiangere e prendere a esempio; l'uomo che ha conosciuto un laicato forte di una spiritualità che ha poi arricchito abbracciando la scelta della vita religiosa. A chi corre per la poltrona da Sindaco di Galatina, ma in generale a chiunque voglia mettersi in gioco per un bene che non sia solo individuale, un ripasso folgorante su principi fondamentali eppure dimenticati.

Allegati:
FileDescrizione
Scarica questo file (Dossetti_sentinella.pdf)GiuseppeDossetti_sentinellaTesto integrale del discorso
Leggi tutto...

Pagina 3 di 8

Articoli correlati

L'editoriale

Strabismi

Una canzone al giorno

La ricetta di oggi

Pasta, fagioli e cozze

Manuela Mercuri      
La ricetta di oggi

I più letti della settimana

Cerco cuccia!

Login

Chi è online

 93 visitatori online

Statistiche

Utenti : 5
Contenuti : 4439
Link web : 4
Tot. visite contenuti : 5251861
You are here: Rubriche L'editoriale