Galatina.it

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
"C'è un tempo per tacere e un tempo per parlare"
Viva Athena
Parva

E Gioacchino perse la scuola e la 'T'

E-mail Stampa PDF

Gioacchino_Toma_di_Gaetano_Martinez Gioacchino_Toma_di_Gaetano_Martinez Un monumento si erige affinché nel tempo non si perda memoria di uomini, avvenimenti, imprese significative. Il busto in bronzo, collocato al centro di Piazzetta Toma, dovrebbe ricordare ai galatinesi che un illustre pittore è nato nel 1836 in un palazzo, sito nei pressi della Basilica di Santa Caterina d'Alessandria, ed ha realizzato opere emblematiche della cultura artistica italiana del sec. XIX. Del valore di Gioacchino Toma fu strenuo sostenitore un altro importante "Maestro del Novecento" , lo scultore galatinese Gaetano Martinez, il quale volle realizzare, come tributo,nel 1928, quel busto ritratto.
Chi si sofferma ad osservare il monumento può percepire la grande ammirazione che il giovane Martinez nutrì verso Toma. Il volto ruotato verso la spalla sinistra si presenta scarno ed intensamente espressivo. Lo sguardo sembra allungarsi per carpire tempo e spazio senza limiti. Il modellato, saldo e sobrio, rispecchia il carattere schivo del personaggio, la melanconia , il rigore intellettuale.
Gioacchino Toma e Gaetano Martinez sono accomunati dal fatto di non essere stati apprezzati dai concittadini quando erano in vita e di non essere ricordati e valorizzati adeguatamente per quanto prodotto. In un certo senso il monumento, come si presenta oggi, può essere metafora della vanificazione della sua stessa funzione.
Qualcuno ha pensato di staccare dal basamento marmoreo la 'T' in bronzo, qualcun altro ha scritto s... .
Se si potesse chiedere ad ogni galatinese "Chi è Gaetano Martinez? Chi è Gioacchino Toma?" quanti sarebbero in grado di rispondere?
Un'altra coincidenza vorrei sottolineare: con l'inizio del nuovo anno scolastico l'Istituto d'Arte – Liceo Artistico intitolato a Gioacchino Toma, fondato nel 1897, ubicato, non a caso, in via Martinez , ha perduto il suo nome e la sua autonomia. I monumenti non sono solo quelli in pietra o marmo, ma anche le Istituzioni che hanno contribuito alla crescita umana, culturale, economica di una comunità.
L'Istituto d'Arte "Gioacchino Toma", in 115 anni di attività didattica, ha formato artisti, professionisti, intellettuali, che si sono affermati in Italia e all'estero; ha fornito al territorio competenze, risorse materiali ed immateriali.
Quanti galatinesi conoscono la storia dell'Istituto d'Arte – Liceo Artistico "Gioacchino Toma"?

 

dal numero di settembre 2012 di "in...Dialogo", mensile della Parrocchia San Sebastiano di Galatina


Articoli correlati

L'editoriale

Strabismi

Una canzone al giorno

La ricetta di oggi

Pasta, fagioli e cozze

Manuela Mercuri      
La ricetta di oggi

I più letti della settimana

Cerco cuccia!

Login

Chi è online

 61 visitatori online

Statistiche

Utenti : 5
Contenuti : 4439
Link web : 4
Tot. visite contenuti : 5255101
You are here: Radici Storia e storie E Gioacchino perse la scuola e la 'T'