Galatina.it

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
"C'è un tempo per tacere e un tempo per parlare"
Viva Athena
Parva

L'eletto trovò il portone chiuso. Ecco come Montagna è stato proclamato Sindaco di Galatina. Le reazioni dei politici e degli amici

E-mail Stampa PDF

Cosimo_Montagna_fra_Maria_Campobasso_e_Vincenzo_Montagna Cosimo_Montagna_fra_Maria_Campobasso_e_Vincenzo_Montagna Dalle ore 17:35 di oggi, 25 maggio 2012, Cosimo Montagna è ufficialmente ed a tutti gli effetti il Sindaco di Galatina. Lo ha proclamato Antonia Martalò, magistrato e presidente della Commissione centrale elettorale. Apparentemente tranquillo il neo Primo cittadino si è presentato con un quarto d'ora di anticipo a Palazzo Orsini. Ha trovato il portone chiuso, ha suonato e gli è stato aperto. (All'interno i video della proclamazione e delle interviste) Ha salito quei gradini che dal 1983 conosce bene. E' entrato nella stanza con lo splendido soffitto affrescato da Agesilao Flora. Si è messo a sedere nella poltrona che ha sempre occupato da assessore. Ha concesso qualche sorriso e qualche battuta mentre attendeva l'arrivo della presidente dell'Ufficio centrale elettorale. Ieri avevamo immaginato che ci sarebbe stata anche Matilde Pirrera ed invece il commissario straordinario del nostro Comune aveva incontrato il neo Sindaco in mattinata e gli aveva passato tutte le consegne.
La stretta di mano ed il saluto ci sono stati ugualmente ma con Antonia Martalò, magistrato e presidente della commissione centrale anche lei un po' emozionata (tanto da retrodatare, leggendo, la nomina al 25 maggio 2010).  E' stato confermato il numero di voti (6635) andati al candidato del centrosinistra.
Ad accompagnare il neo proclamato c'erano Maria Campobasso, sua moglie, e Vincenzo suo figlio. L'altra figlia non aveva potuto muoversi da Milano. Il salone di rappresentanza dell'ex-ospedale voluto da Maria d'Enghien è stato invaso dai consiglieri comunali neo eletti e da una folla di amici. Completamente assente l'opposizione. "Sono arrivato in ritardo, pensavo che ci sarebbe stato il solito quarto d'ora accademico"- dichiara Marcello Amante, di Galatina in movimento- "E' un punto a favore del Sindaco l'essere puntuale". Un'altra ritardataria è stata Daniela Sindaco ma era scusata dal suo ruolo di mamma. Avrebbe voluto che si rifacesse la foto di gruppo con tutti i consiglieri ma è stato impossibile riunirli di nuovo tutti sotto le bandiere.
Potranno farlo dopo l'incontro di lavoro a cui il neo Sindaco li ha immediatamente invitati. Si comincerà a parlare degli incarichi in Giunta e della presidenza del Consiglio comunale. La più accreditata per il ruolo di vicesindaco appare Roberta Forte. Piero Lagna non disdegnerebbe la poltrona di presidente della massima assise ma a quel posto c'è chi vedrebbe bene Daniela Vantaggiato, già capogruppo del PD nella passata amministrazione.

  Dim lights

Dim lights


Articoli correlati

L'editoriale

Strabismi

Una canzone al giorno

La ricetta di oggi

Pasta, fagioli e cozze

Manuela Mercuri      
La ricetta di oggi

I più letti della settimana

Cerco cuccia!

Login

Chi è online

 138 visitatori online

Statistiche

Utenti : 5
Contenuti : 4439
Link web : 4
Tot. visite contenuti : 6270596
You are here: Politica Palazzo Orsini L'eletto trovò il portone chiuso. Ecco come Montagna è stato proclamato Sindaco di Galatina. Le reazioni dei politici e degli amici