Attesi altri 1400 immigrati a Manduria. Mantovano si dimette

Stampa
(ANSA) - ROMA, 30 MAR - Il sottosegretario all'Interno Alfredo Mantovano ha deciso di rassegnare le dimissioni. La decisione e' stata presa da Mantovano dopo la notizia che la prima nave passeggeri che trasferira' gli immigrati da Lampedusa portera' a Taranto, e poi a Manduria, oltre 1.400 persone. Nei giorni scorsi Mantovano in consiglio comunale a Manduria aveva annunciato, su indicazione del ministro Maroni, che la tendopoli avrebbe ospitato 1500 immigrati irregolari. Ad oggi erano gia' oltre 1.300 gli immigrati a Manduria. "Conoscendo la precisione del sottosegretario Mantovano, il fatto che non sia stato informato con esattezza della reale portata del fenomeno- dichiara Adriana Poli-Bortone-  è stato determinante per la sua scelta. Conoscere adeguatamente il fenomeno avrebbe significato dare riposte concrete all’emergenza ed informare tempestivamente i cittadini. Cosa che non è stata possibile. Tra l’altro reputo ingiusto che la Puglia e poche altre regioni debbano farsi quasi completamente carico del fenomeno, quando si potrebbe ben spalmare questo gesto di solidarietà in tutta Italia. La senatrice Adriana Poli Bortone interviene così sulle dimissioni del sottosegretario Alfredo Mantovano".