In Val d'Aosta non si pagherà il ticket sanitario

Stampa
castello-di-savoia castello-di-savoia La Presidenza della Regione Val d'Aosta informa che, nel corso della riunione della Giunta di questa mattina, venerdì 22 luglio, è stata approvata una deliberazione che, pur mantenendo le misure di contenimento e compartecipazione alla spesa sanitaria già in essere nella Legge finanziaria 2011/2013 della Regione Valle d’Aosta, stabilisce che le prestazioni di specialistica ambulatoriale non saranno assoggettate alle misure aggiuntive disposte dalla manovra del Governo il 15 luglio scorso. «L’introduzione del cosiddetto ticket – ha spiegato il Presidente Rollandin – è direttamente collegata ad una riduzione dell’incremento del Fondo per il finanziamento del Servizio sanitario nazionale, del quale la Valle d’Aosta non beneficia. Inoltre, abbiamo adottato misure di contenimento e di compartecipazione alla spesa sanitaria alternative, sufficienti a garantire la copertura della spesa stessa con risorse già previste in bilancio.
Tutto questo ci ha portato a ritenere non necessario introdurre altre misure di compartecipazione a carico dei cittadini valdostani.»