Galatina.it

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
"C'è un tempo per tacere e un tempo per parlare"
Viva Athena
Parva

"Le buone iniziative dell'Amministrazione Montagna"

E-mail Stampa PDF

Con riferimento ad alcune iniziative avviate dalla Amministrazione Comunale di Galatina, si apprende, dai mass media, di un progetto a Galatina, per la messa in sicurezza del tratto viario tra largo Bianchini e via San Lazzaro. Finalmente si muove qualcosa. Ottima l'iniziativa del Comune che inserisce l'opera nel Bilancio di previsione per l'anno 2012, approvato nei giorni scorsi dalla Giunta comunale che prevede lo stanziamento di un fondo di 250mila euro

destinato alla realizzazione di interventi di miglioramento della mobilità e del trasporto urbano, anche ai fini della riduzione dell'inquinamento atmosferico, cosa non di poco conto quest'ultima.
Considerato che la delibera non è stata ancora portata in Giunta e all'attenzione delle forze politiche presenti, chiedo al sindaco, Cosimo Montagna e all'amministrazione comunale di intervenire nel merito, con la stessa sensibilità, su una di quelle aree della frazione di Collemeto, e precisamente sul tratto SP Galatina-Copertino svincolo per Collemeto, dove si registra giornalmente un'alta densità di traffico, con una conseguente situazione di forte disagio ed evidente pericolo per i cittadini, con un progetto che preveda la messa in sicurezza dell'arteria.
A questo si aggiunga anche l'ampliamento degli impianti di pubblica illuminazione e la manutenzione straordinaria dei punti luce della città e delle frazioni incluso nel programma delle opere pubbliche da realizzare nel 2012. L'ampliamento in questione rappresenta una necessità indifferibile volta a garantire sicurezza ed un miglioramento della qualità della vita dei cittadini amministrati. Nel merito mi preme segnalare il disagio di alcune famiglie di Collemeto che abitano in via Prato e la Piazzetta Mongiò, siti privi completamente di adeguata illuminazione e che diventano impraticabili e pericolosi nelle ore notturne. Pertanto, invito l'amministrazione comunale a prendere i necessari provvedimenti, considerando tutti, cittadini di serie A.
Procedendo in ordine, esprimo compiacimento per l'entrata in funzione della figura dell'ispettore ambientale - o eco vigile ­quale organo di polizia amministrativa di derivazione comunale è destinata ad operare e a muoversi in una materia-valore (ambiente) che pur appartenendo anch'essa formalmente alla competenza esclusiva dello Stato - v. art 117 c. 2 lett S - della Costituzione, taglia trasversalmente, sotto vari profili (ad esempio, igienico-sanitario)anche negli enti locali.
Questi ultimi, poi, nella specifica materia relativa alla gestione dei rifiuti - nella quale in particolare gli ispettori ambientali si trovano ad operare - vantano una tradizionale competenza amministrativa. Tornando alle cose nostrali, anche in questo ambito, desidero invitare l'assessore all'ambiente Roberta Forte, di prendere un impegno verso i cittadini di Collemeto, affinché venga realizzata un'isola ecologica, o eco-piazzola, così come è un'area recintata e sorvegliata, attrezzata per la raccolta differenziata dei rifiuti, disponibile in molti comuni italiani. Dove i cittadini possono portare anche rifiuti non smaltibili tramite il normale sistema di raccolta, tipo i rifiuti ingombranti o pericolosi.

 

In tal caso è fondamentale realizzare, nell'area di competenza, delle piattaforme, le isole ecologiche, in cui le persone possono portare i rifiuti che non possono essere lasciati per strada.

Per ultimo ma non meno importante, la gestione e la situazione dell'impianto sportivo sulla via per S. Barbara che versa in uno stato non conforme alla normativa presente. Infatti, il legislatore ha cercato di fornire indicazioni sui comportamenti da tenere ai fini di una corretta attività gestionale, anche alla luce delle direttive europee in materia di sicurezza degli impianti. I grandi cambiamenti che pervadono la nostra società generano un costante processo di modernizzazione che attiene anche il modo di fare ed intendere lo sport

Se in passato l'attività sportiva era praticata prevalentemente a fini ludici, oggi è finalizzata alla cura della salute, al miglioramento estetico del corpo ed alla ricerca del benessere interiore. In virtù di tali fattori sono cambiati i bisogni dei soggetti che effettuano, per i più svariati motivi, la pratica sportiva, la cui domanda è più articolata rispetto al passato. In questo contesto emerge l'importanza di una corretta gestione dell'impianto sportivo, onde evitare il verificarsi di danni ad esercenti pratiche sportive e spettatori, la problematica della responsabilità da esercizio di attività sportive è di grandissima attualità. La gestione dell'impianto in cui viene svolta la pratica sportiva deve essere effettuata secondo canoni di efficienza e funzionalità, ai fini della tutela dell'integrità fisica di atleti e spettatori.

Ed allora, l'interesse dei cittadini è che sia sempre garantita l'imparzialità, l'efficienza e la trasparenza dell'operato del Comune; se poi si considera il periodo di enorme crisi in cui viviamo, è chiaro che si pretende totale ed esaustiva chiarezza da parte delle Istituzioni, in particolare quando si parla di situazioni che impattano sul territorio e sui servizi al cittadino, come in questo caso.

 Il Segretario Cittadino di Azione e Rinnovamento f.to Dario Franco


Articoli correlati

L'editoriale

Strabismi

Una canzone al giorno

La ricetta di oggi

Pasta, fagioli e cozze

Manuela Mercuri      
La ricetta di oggi

I più letti della settimana

Cerco cuccia!

Login

Chi è online

 134 visitatori online

Statistiche

Utenti : 5
Contenuti : 4439
Link web : 4
Tot. visite contenuti : 6075216
You are here: Politica Comunicati "Le buone iniziative dell'Amministrazione Montagna"