Galatina.it

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
"C'è un tempo per tacere e un tempo per parlare"
Viva Athena
Parva

La pianta strappata accanto allo Iat

E-mail Stampa PDF

vasoiat vasoiat Nello scorso mese di maggio, in previsione dell'inizio della stagione estiva, dell'arrivo dei turisti e delle manifestazioni che hanno composto la rassegna estiva della città di Galatina, l'associazione Città Nostra nello spirito di collaborazione e partecipazione attiva che contraddistingue la propria attività, ha proposto all'Amministrazione Comunale di adottare alcuni spazi dell'arredo urbano, da tempo abbandonati al degrado, al fine di allestirli con piante ornamentali che rendessero più gradevole l'immagine della nostra città.
In particolare sono stati piantumati arbusti e fiori stagionali in fioriere e vasi dislocati lungo le strade del centro storico. Ciò è stato possibile anche grazie alla collaborazione dei tanti cittadini, residenti e non, che operano nel centro storico e che hanno provveduto alla cura delle piante.
Purtroppo però, nei giorni scorsi, si è verificato un episodio che lascia increduli tutti coloro che per l'intera estate hanno piacevolmente ammirato e curato i fiori, li hanno visti crescere, fiorire e rendere più gradevoli le passeggiate dei cittadini, nelle afose serate trascorse. Una delle piante ubicate nei pressi del comando della Polizia Locale è stata asportata e, con enorme meraviglia, nessuno dei frequentatori del luogo pare abbia assistito all'evento......Nessuno, tranne un occhio particolarmente attento a tutto ciò che accade lungo le vie della nostra cittadina. Si tratta di una delle numerose telecamere che compongono l'impianto di video sorveglianza di cui è provvista Galatina, che incessantemente riprendono ogni attività, e che "interrogate" potrebbero rispondere a quelle domande che ormai tutti si pongono e alle quali nessuno ha dato risposte.
Nei prossimi giorni l'associazione Città Nostra provvederà a far "rifiorire" il vaso deturpato, con l'auspicio che episodi simili non si verifichino ancora e ricordando ai malintenzionati che ogni eventuale atto illecito e vandalico, grazie al supporto dei nuovi sistemi di controllo di cui è dotata la nostra città, può essere smascherato e punito secondo normativa.
Vogliamo credere che la maggior parte dei cittadini ami la propria città, ami il bello e il bene comune, ami le bellezze architettoniche del nostro territorio e i monumenti del centro storico Galatinese, e che con senso civico e attaccamento alla propria città voglia collaborare e dare il proprio contributo ad iniziative di qualsiasi genere che portino miglioramento alla collettività.
Solo in questo modo l'indifferenza e la cattiva abitudine del pensare che ad ogni azione debba corrispondere un preciso "ritorno" rimarranno il pensiero di pochi e si potrà vivere appieno Galatina e le sue bellezze.

 


L'editoriale

Strabismi

Una canzone al giorno

La ricetta di oggi

Pasta, fagioli e cozze

Manuela Mercuri      
La ricetta di oggi

I più letti della settimana

Cerco cuccia!

Login

Chi è online

 140 visitatori online

Statistiche

Utenti : 5
Contenuti : 4439
Link web : 4
Tot. visite contenuti : 6270598
You are here: Politica Comunicati La pianta strappata accanto allo Iat