Coccioli li avrà accelerati ma qualcun altro li aveva concepiti i lavori della 'villetta San Francesco'

Stampa

francescocarrozziniimg_5582 francescocarrozziniimg_5582 Un applauso va decisamente fatto al neo assessore Coccioli che, avendo trovato i lavori di piazzetta F. Cesari in dirittura d'arrivo, ne prende il merito di averli accelerati. Mi chiedo solo cosa possa aver accelerato! Non sto qui a dissertare sulle difficoltà che si incontrano nell'operare nelle pubbliche amministrazioni dove cose, che nella normalità si farebbero semplicemente volendole, diventano complicate e quasi irraggiungibili.

Il neo assessore imparerà a sue spese e, probabilmente, dopo avrà più rispetto per il lavoro svolto da altri.
Ma aldilà del naturale fastidio provocato dalla sua improbabile assunzione di merito auguro a lui, per il bene della comunità, e con molta sincerità, di riuscire a fare il suo compito nel miglior modo possibile! Sarò pronto, insieme a tutti i cittadini, a dargli il consenso che meriterà e ad applaudirlo con più convinzione!
Allo stesso modo invito, con la massima onestà ed obiettività, tutta la maggioranza a svolgere il proprio compito nel governo di questa comunità come e meglio delle amministrazioni che l'hanno preceduta, avendo la stessa già incontrato qualche "incidente di percorso" rispetto alla "purezza" che sbandierava ai quattro venti prima, nel contribuire alla caduta della scorsa amministrazione, e poi in campagna elettorale.
Sono fermamente convinto che abbia i mezzi per farlo e ne aspetto i risultati. E per questo mi sono astenuto e continuerò a farlo dallo speculare su incongruenze comportamentali che se rettificate lasceranno sicuramente spazio a dibattiti più importanti, sui quali ci si deve confrontare. Ma sono altrettanto convinto che l'onestà intellettuale e la coerenza tra ciò che si dice e ciò che si fa debba essere fatto imprescindibile di un rapporto corretto con la cittadinanza e le altre forze politiche. Così come sono convinto che il rispetto per l'altrui lavoro e l'attenzione alle istanze di tutti, oltre il colore politico, possa solo giovare alla nostra Galatina.