Il senatore Ruggeri può inquinare la vita politica di Galatina ma la nostra aria deve rimanere pulita

Stampa

Enzo_Del_Coco Enzo_Del_Coco "I controlli dell'ARPA? Non sono attendibili": queste sono le conclusioni di Salvatore Ruggeri, Senatore della Repubblica e titolare della "Ruggeri Service SPA" a Muro Leccese. Ciò che stupisce e indigna è il fatto che Salvatore Ruggeri, Senatore della Repubblica, invece di dare forza ed esaltare il lavoro dell'ARPA, tenti di screditare, quasi ridicolizzandola

l'autorevole agenzia pubblica nata per fare rispettare le regole a tutela dell'ambiente e della salute di tutti, per conto "delle Istituzioni".
Se il Sen. Ruggeri ritiene "l'Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente" "non attendibile", quindi inaffidabile, abbia il coraggio e intraprenda una battaglia parlamentare per la chiusura di tale struttura, e su tutto il territorio nazionale, per dubbio rendimento.
La diossina, altamente cancerogena, al 1,41% ng, cioè più del 350% oltre la soglia massima consentita dalla legge (0,4ng), non può essere "prodotta e poi difesa" da un Senatore della Repubblica. Un Senatore può tentare di inquinare la vita politica di una comunità, e ne abbiamo le prove, ma non gli è concesso (se i controlli dell'Arpa sono corretti, ndr) di mettere in pericolo la salute della gente di un intero territorio.
Lunedì chiederò di essere ricevuto dal Sindaco di Galatina Dott. Mimino Montagna e dalla sua delegata all'ambiente, sensibile ai temi ambientali e della salute, proporrò di pianificare delle azioni comuni tra Istituzione e città che si muove. Farò presente che Muro Leccese non è lontana da Galatina, e, che il vento, a volte, indirizza i fumi nocivi anche verso il nostro territorio.
6 luglio 2012 

 

Enzo Del Coco, ex delegato alla sanità del Comune di Galatina