Galatina.it

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
"C'è un tempo per tacere e un tempo per parlare"
Viva Athena
Parva

News

Il casco salva un motociclista finito a terra in Corso Porta Luce

E-mail Stampa PDF

Erano circa le 12 e 50 quando un'Alfa 156, guidata da G. V., 71 anni galatinese, usciva da via Pascoli e si immetteva in corso Porta Luce svoltando a sinistra. Aveva quasi completato la sua manovra quando una moto di grossa cilindrata, proveniente dalla destra si infilava fra l'auto ed il marciapiede. Pare che C. G., ventiduenne di Sternatia, abbia tentato di evitare l'impatto con l'Alfa ma sia ugualmente finito contro il pneumatico anteriore destro dell'auto.
L'urto gli ha fatto perdere il controllo della sua Kawasaki Ninja ZX-6R ed è caduto battendo il viso sul cordolo del marciapiede. Indossava il casco altrimenti, probabilmente, le conseguenze sarebbero state ben più gravi. I sanitari del 118 di Galatina lo hanno trovato con il volto insanguinato ma cosciente. Sembra però che il giovane non ricordasse nulla dell'accaduto, segno chiaro di un trauma cranico commotivo. D'intesa con la centrale del 118 gli operatori sull'ambulanza lo hanno perciò trasportato al "Vito Fazzi". Qui, nel pomeriggio, i medici hanno, poi,deciso di trasferire il motociclista nel reparto di chirurgia maxillofacciale di Tricase.
La prognosi pare sia di trenta giorni salvo complicazioni.

Leggi tutto...

L'ambulanza arriva in due minuti e gli salva la vita

E-mail Stampa PDF

Non si sentiva tanto bene ed era andato in farmacia a misurarsi la pressione. E' stata la sua fortuna. L.M. ha avuto un infarto, probabilmente, proprio mentre lo sfigmomanometro cominciava a gonfiarsi. "Ho capito subito che cosa stava accadendo - racconta Riccardo Mengoli, titolare dell'omonima farmacia -  ed ho chiamato il 118. L'intesa con la centrale operativa è stata perfetta. Avevo già preparato la bombola di ossigeno ma nel giro di meno di due minuti l'ambulanza è stata qui ed i sanitari si sono subito presi cura del mio cliente".
La rapidità dell'intervento di soccorso ha quasi dell'incredibile in un'Italia in cui siamo abituati a sentir parlare solo di malasanità. Esiste anche una buona sanità.
Alle 9 e 37 la radio a bordo del Centro di soccorso mobile di Galatina ha lanciato il codice rosso, alle 10 e 06 il signor L. M. era già stato ricoverato presso l'unità emodinamica della clinica "Città di Lecce" e si salverà.
Sicuramente il sessantaduenne galatinese è una persona fortunata ma l'efficienza del sistema sanitario salentino ha avuto un ruolo fondamentale. L'ambulanza, infatti, era in zona quando è scattato l'allarme ma a salvare la vita ad L.M. è stato anche il particolare sistema telematico adottato in Puglia.

Leggi tutto...

Francesca Giaccari? Una ragazza all'antica

E-mail Stampa PDF

Finalmente il sito ufficiale del Grande Fratello da spazio a Francesca Giaccari.
La ventiseienne galatinese è "una vera ragazza all'antica", scrive l'ufficio stampa del reality di Canale 5.  "Voglio un figlio e sto cercando marito" - ha fatto sapere Francesca.
Gli uomini della casa si sono mostrati subito interessati. Intanto la cantante salentina attende che dalla produzione le facciano avere  gli spartiti in modo che possa esibirsi nel canto ma anche nel ballo della pizzica.
Si può votare Francesca  con un Sms al  477.00.02 scrivendo  il numero 08. Dal fisso, invece, basta comporre 894.200 e seguire la voce guida.

Ciao Uccio!

E-mail Stampa PDF

Dim lights "D'oggi in avanti nun boiu fazzu chiui tabbaccu. Maggiu crepatu tuttu de paru. Mo basta". Uccio Aloisi racconta così la sua decisione di mollare la vita da contadino e darsi al tamburello. "Ma aggiu fattu tanti mestieri - aggiunge- su stato sotta alle cave de Cutrufiano, aggiu scavatu puzzi. 'Nsomma tuttu aggiu fattu".
Era il 30 giugno del 2008 quando, in attesa del concerto della sera e mentre veniva presentato in dvd "un pizzico di pizzica", il vate del "ballo che guarisce" rispose a qualche domanda di galatina.it.

Leggi tutto...

Le discariche abusive sono un problema di ordine pubblico. Qualcuno vuole affrontarlo?

E-mail Stampa PDF

Dim lights Ormai siamo circondati! I rifiuti assediano Galatina. Abbiamo ripreso solo le tre discariche abusive più grosse, in Contrada Bici, in Via Ascoli Piceno ed nei pressi dell'Hotel Hermitage.
E' una vergogna! Chi abita nelle vicinanze non ce la fa più. Una signora si è avvicinata mentre facevamo le riprese nei pressi del Ponte Picaleo e ci ha mostrato altre foto con montagne di sacchetti.
"Per farli togliere abbiamo dovuto fare un esposto ai Carabinieri del Noe (Nucleo operativo ecologico)" - ci ha detto.

Leggi tutto...

Pagina 158 di 159

Articoli correlati

L'editoriale

Strabismi

Strabismi, il libro

Valentina Chittano, Raffaella Calso                 Strabismi

Una canzone al giorno

La ricetta di oggi

Pasta, fagioli e cozze

Manuela Mercuri      
La ricetta di oggi

I più letti della settimana

Cerco cuccia!

Login

Chi è online

 94 visitatori online

Statistiche

Utenti : 5
Contenuti : 4439
Link web : 4
Tot. visite contenuti : 6109096
You are here: News