Poli-Bortone. Un referendum per abolire le regioni

Stampa

adrianapolibortoneimg_8043r adrianapolibortoneimg_8043r "Un referendum per abolire le regioni e dare vita ad un'assemblea costituente che intervenga seriamente su un nuovo testo costituzionale per rimettere ordine nelle istituzioni e rispondere alla richiesta di efficacia, efficienza e riduzione della spesa che viene chiesta a gran voce dai cittadini." E' quanto chiede la senatrice Adriana Poli Bortone, presidente nazionale di Grande Sud che chiarisce: "è vero che ho presentato un disegno di legge per l'istituzione della Regione Salento abolendo le province,

ma le notizie di questi giorni non possono non risvegliare la mia anima missina facendomi ritornare con la mente alla sacrosanta battaglia di Almirante negli anni '70 per impedire il nascere delle regioni, istituzioni che noi dell'Msi bollavamo decisamente come proliferazione incontrollata di centri di spesa". "Se avessimo il coraggio di dire una cosa di destra- continua- dovremmo invocare questo referendum. Oltre che un intervento urgente e necessario sarebbe un doveroso riconoscimento all'acume politico di quel lungimirante uomo chiamato Giorgio Almirante che da lassù starà guardando sconcertato la dissoluzione della sua destra."