Galatina.it

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
"C'è un tempo per tacere e un tempo per parlare"
Viva Athena
Parva

Rimossi i cassonetti davanti all'Hotel Hermitage. Gianluca De Iaco è l'ispettore ambientale di Galatina

E-mail Stampa PDF

Gianluca_De_Iaco_3888814644 Gianluca_De_Iaco_3888814644 Per il primo mese sarà tollerante e guiderà chi tenta di trasformare ogni angolo in una discarica verso il rispetto della legge. Dal secondo in poi se beccherà qualcuno mentre abbandona in mezzo alla strada un frigorifero o un materasso o un televisore oppure una lastra di Eternit chiamerà i Vigili Urbani e per il malcapitato saranno guai. L'Ispettore ambientale di Galatina ha un nome e cognome (Gianluca De Iaco) ed un volto. Ieri alle 17, a Palazzo Orsini, Roberta Forte e Domenico Palmieri, presidente della Csa, (all'interno l'audio integrale della conferenza)

lo hanno presentato alla stampa. Da lunedì gira con un'auto messa a sua disposizione dalla Centro Salento Ambiente ed indossa una pettorina che lo rende facilmente individuabile come una persona incaricata da un pubblico servizio. Sarà in servizio dalle ore 6 alle ore 12 dal lunedì al sabato e risponderà al numero 3888814644.
Appare evidente che questo orario non è proprio quello più scelto dagli sporcaccioni per compiere i loro reati ambientali. "Cercheremo di modularlo diversamente"-ha promesso il presidente della Csa.
"Nel suo lavoro –ha poi spiegato il vicesindaco- sarà coadiuvato dai volontari di Città nostra e di chiunque altro se la senta di collaborare". Roberta Forte ha, poi, annunciato che "poiché la nuova legge regionale sui rifiuti ha bloccato i bandi sarà necessario prorogare il contratto con la Csa". Ha confermato che Galatina ha un debito consistente (di 1,4 milioni? Dipende da come sono stati fatti i conti dall'ente presieduto da Macculli) con l'Ato Lecce 2 e che due avvocati stanno vedendo di sbrogliare la matassa per capire chi deve accollarselo fra Csa e Comune.
Entro un anno verrà, comunque, realizzata nella zona del Quartiere fieristico l'isola ecologica in cui i cittadini potranno autonomamente conferire i rifiuti.  Sul sito centrosalentoambiente.com è, intanto, possibile inserire le segnalazioni di eventuali disservizi del sistema di raccolta dei rifiuti e di spazzamento delle strade.
Alla conferenza stampa erano presenti anche i consiglieri Patrizia Sabella (Idv-Patti Chiari), Daniela Sindaco (PD), Luigi Longo (Fed. Sin), Fernando Baffa, presidente del Consiglio comunale, e Giuseppe Notaro, tenente della Polizia Locale.

discarica_Hotel_Hermitage_Galatina_20sett2012 discarica_Hotel_Hermitage_Galatina_20sett2012 Per disposizione dell'assessore ai lavori pubblici, Andrea Coccioli, ieri sono stati rimossi i due cassonetti che erano all'origine della discarica abusiva di fronte all'Hotel Hermitage. Rimangono i rifiuti. Ci penserà l'ispettore ambientale a segnalarli per farli rimuovere? E con quali fondi verranno poi portati via visto che "in bilancio le somme stanziate a questo scopo sono risicate"?

 

 

 

 

 

 

 

Ascolta l'audio della conferenza stampa
Roberta Forte ed altri Download

 

Domenico Palmieri  Download


L'editoriale

Strabismi

Una canzone al giorno

La ricetta di oggi

Pasta, fagioli e cozze

Manuela Mercuri      
La ricetta di oggi

I più letti della settimana

Cerco cuccia!

Login

Chi è online

 166 visitatori online

Statistiche

Utenti : 5
Contenuti : 4439
Link web : 4
Tot. visite contenuti : 6270640
You are here: News Cronache galatinesi Rimossi i cassonetti davanti all'Hotel Hermitage. Gianluca De Iaco è l'ispettore ambientale di Galatina