Scontro frontale sulla Galatina-Collemeto. Perde la vita una donna di Copertino. Due i feriti

Stampa

vnincidente vnincidente Vincenza Nestola, settanta anni di Copertino, ha perso la vita, intorno alle 9 e 30 di questa mattina, nei pressi dello svincolo che collega la provinciale Galatina-Copertino con la statale Lecce-Gallipoli. Era a bordo di una Opel Corsa guidata dalla figlia R. M.. L'auto procedeva da Copertino verso Galatina. Secondo le prime ricostruzioni, all'altezza dello svincolo per Collemeto si sarebbe vista tagliare la strada da un furgone Fiat Daily, guidato da A. M., 76 anni copertinese. L'impatto frontale sarebbe stato inevitabile. La Opel ha poi terminato la sua corsa contro il guardrail che appare fortemente deformato. I due mezzi sono praticamente distrutti.
Vincenza Nestola è deceduta sul colpo. Il suo corpo è adagiato sul lato destro dell'auto sotto lo sportello (sarebbe stata la stessa figlia, infermiera presso il 'San Giuseppe da Copertino', a tentare di soccorrerla). Il cristallo anteriore della Corsa è infranto. Sembra, comunque, che almeno la figlia indossasse la cintura perché i soccorritori del 118 di Copertino le hanno riscontrato proprio un trauma toracico da cintura e, per questo, l'hanno trasportata nell'ospedale della stessa città.
A. M., il guidatore del furgone che non avrebbe dato la precedenza, è stato, invece, soccorso dal 118 di Galatina ed è ricoverato nel reparto di neurochirurgia del 'Vito Fazzi' con un importante trauma cranico.
Sul posto, per effettuare i rilievi, sono intervenuti i Carabinieri di Galatina, agli ordini del maresciallo Osvaldo Leo. Della viabilità si è occupata la Polizia Locale di Galatina coadiuvata dal Nucleo di Protezione civile. Il sostituto procuratore Miglietta, alle 11 e 30, ha autorizzato la rimozione della salma.
I funerali si svolgeranno domani a Copertino.