Vengono dal circondario a rubare nelle campagne di Galatina. Denunciati

Stampa

polizia polizia Si erano mossi da Aradeo (A. C. 28 anni), Cutrofiano (A. N. 22anni) e Seclì (P. S. 34 anni) per venire a rubare dei tubi in acciaio (di quelli utilizzati per l'irrigazione) in un terreno nei pressi di Collemeto. Avevano già preparato un bel mucchio di barre ai bordi del campo, proprio vicino ad un camioncino, quando il proprietario dell'azienda agricola li ha visti ed ha avvertito il 113. Sul posto sono immediatamente intervenuti gli uomini del Commissariato di Galatina, diretti dal vicequestore Giovanni Bono.
Gli agenti non hanno avuto difficoltà a rintracciare e fermare i tre ladri mancati. Il contadino, infatti, mentre attendeva l'arrivo della Volante, li aveva tenuti d'occhio non perdendoli mai di vista.  Condotti in commissariato per l'identificazione i tre sono stati denunciati a piede libero all'Autorità giudiziaria.
La stessa sorte è toccata ad A. G., galatinese di 21 anni, perché gli agenti hanno scoperto che coltivava sul balcone di casa un paio di piantine di marijuana alte 32 centimetri.
Non è andata meglio ad A. B., trentasettenne di Lequile, trovato a Galatina, senza patente, alla guida di un'auto priva di assicurazione.