Galatina.it

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
"C'è un tempo per tacere e un tempo per parlare"
Viva Athena
Parva

Copertino. Corti e androni. Addio ai luoghi delle estasi e dei voli

E-mail Stampa PDF

Castello_Copertino Castello_Copertino Si apre oggi, venerdì 19 ottobre, alle ore 10, presso la Corte di Paolino Greco, (Largo Castello), a Copertino, la quinta edizione di "Corti e androni – Addio ai luoghi delle estasi e dei voli", la manifestazione culturale che punta a far riscoprire e valorizzare il patrimonio storico – architettonico del centro storico della Città del Santo dei Voli, al quale quest'anno è dedicata. L'iniziativa, in programma fino a domenica 21 ottobre, è promossa dalla locale sede Archeoclub "Isabella Chiaromonte", con il patrocinio del Comune di Copertino, della Provincia di Lecce, dell'Assessorato al Mediterraneo della Regione Puglia, del Centro servizi volontariato Salento (Csv), di Legambiente Gallipoli e del Club Unesco di Bisceglie e la collaborazione dell'associazione "Amici della Grottella", dell'Istituto tecnico commerciale "Vittorio Bachelet" e del I Polo "Gianserio Strafella".
Per tre giorni, quindi, il borgo antico di Copertino sarà animato da artisti, pittori, scultori, artigiani, che esporranno le loro opere. In mostra ci saranno anche i manufatti realizzati dagli studenti delle scuole cittadine coinvolti nel progetto "San Giuseppe". I vicoli, i palazzi signorili, gli androni o le semplici e caratteristiche case a corte si sveleranno agli occhi dei visitatori attraverso "lezioni itineranti", che si terranno la mattina dalle 10 alle 12 e ogni pomeriggio, compresa la domenica, dalle 17 alle 19.
L'itinerario previsto per le visite guidate partirà da Largo Castello per attraversare il cuore del centro storico: via Margherita di Savoia, piazza del Popolo, via Matteotti, via Verdi, via Gianserio Strafella, Chiesa Madre, via Fiume, Santuario San Giuseppe da Copertino, via Iconella. Al centro del percorso, più in particolare, ci saranno i luoghi dove San Giuseppe da Copertino visse prima di partire definitivamente il 21 ottobre 1638 per sottoporsi alle indagini della Santa Inquisizione a Napoli.
Domenica 21 ottobre, alle ore 11, inoltre, nel Santuario di San Giuseppe da Copertino, la celebrazione liturgica in onore del protettore degli studenti e degli aviatori sarà animata dal Coro polifonico di Aradeo "Voci in ... Canto", diretto dal maestro Francesco Faiulo.
La manifestazione "Corti e androni" è anche un primo omaggio alla memoria del professore Cesare Colafemmina, scomparso il 12 settembre 2012, e noto per gli studi e le ricerche sulla storia della Città di Copertino.


Articoli correlati

L'editoriale

Strabismi

Una canzone al giorno

La ricetta di oggi

Pasta, fagioli e cozze

Manuela Mercuri      
La ricetta di oggi

I più letti della settimana

Cerco cuccia!

Login

Chi è online

 194 visitatori online

Statistiche

Utenti : 5
Contenuti : 4439
Link web : 4
Tot. visite contenuti : 5525083
You are here: Iniziative Salento Copertino. Corti e androni. Addio ai luoghi delle estasi e dei voli