Galatina.it

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
"C'è un tempo per tacere e un tempo per parlare"
Viva Athena
Parva

L'Ensemble Variable riesce anche a zittire un karaoke incombente. C'è qualche dirigente comunale distratto?

E-mail Stampa PDF

Ensemble_Variable_a_Galatina Ensemble_Variable_a_Galatina "Come saprei amarti io..." le note del brano di Giorgia penetrano all'improvviso nel competente silenzio del Chiostro. Claudio Mansutti, Federica Rampini e Andrea Musto si guardano negli occhi e sorridono. Poi si fanno un cenno di intesa e ricominciano ad incantare  le fortunate cento persone che hanno scelto di regalarsi un'ora e mezzo di pura musica offerta da "I Concerti del Chiostro". Il dialogo struggente fra il violoncello (Musto), il pianoforte (Rampini) e il clarinetto (Mansutti) riempie l'animo di feconda tristezza (fra due ore il video all'interno)

nel Chiostro dei Domenicani. Fuori dal portone dello stesso Palazzo della Cultura, intanto, ben altra musica delizia le orecchie di famigliole riunite intorno ai tavolini di un bar che ogni giovedì è autorizzato a far esibire un saxofonista (Gigi Mazzeo)  e tutti coloro che desiderano cimentarsi con il karaoke. 
Solo il buon senso degli involontari protagonisti di un'incresciosa sovrapposizione nello spazio e nel tempo fra un concerto di musica classica ed uno di esibizioni nazionalpopolari ha impedito l'ennesima brutta figura ad una Galatina che "finalmente ricomincia a trasformare i suoi sogni in realtà" (commento di uno dei presenti).
Insomma qualche dirigente comunale distratto ha concesso l'autorizzazione a piazzare due potenti casse amplificate, un mixer, un computer ed un microfono proprio davanti all'ingresso del Palazzo Rizzelli e proprio nei due giovedì in cui erano previsti due concerti di musica classica nel chiostro.
Ieri sera si è tamponato chiedendo di abbassare il volume delle casse. Si spera che, giovedì prossimo 6 settembre, quando ad esibirsi sarà il grande pianista Benedetto Lupo, gli organizzatori non debbano ricorrere (come hanno fatto ieri) ai buoni uffici dell'assessore Russi e del Sindaco Montagna per ottenere decibel appena contenuti in modo che non disturbassero chi aveva pagato un biglietto per assistere ad un concerto patrocinato proprio dal Comune di Galatina.

Dim lights


Articoli correlati

L'editoriale

Strabismi

Una canzone al giorno

La ricetta di oggi

Pasta, fagioli e cozze

Manuela Mercuri      
La ricetta di oggi

I più letti della settimana

Cerco cuccia!

Login

Chi è online

 149 visitatori online

Statistiche

Utenti : 5
Contenuti : 4439
Link web : 4
Tot. visite contenuti : 5786168
You are here: Iniziative I Concerti del Chiostro 2011 L'Ensemble Variable riesce anche a zittire un karaoke incombente. C'è qualche dirigente comunale distratto?