Galatina.it

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
"C'è un tempo per tacere e un tempo per parlare"
Viva Athena
Parva

Chiostro gremito per Mino De Santis

E-mail Stampa PDF

Chiostro_gremito_per_Mino_De_Santis a Galatina Chiostro_gremito_per_Mino_De_Santis a Galatina Il Chiostro dei Domenicani quest'anno non finisce di sorprendere. Martedì di riempie di persone felicemente avviate verso gli 'anta' che applaudono Stanley Jordan, ieri sera sono in larga maggioranza gli 'enni' a farla da padroni ed a gremire anche gli ambulacri per Mino De Santis. "Una scommessa vinta -dice Alessandro Martines di Futura città, l'associazione che quest'anno ha avuto in gestione quel luogo che fino al 1968 ospitò  Liceo Classico- abbiamo dato vita a diciotto eventi che hanno spaziato dalla letteratura, alla politica, alla musica, alla gastronomia". "E tutti sono stati gratuiti nonostante i pochissimi fondi che hanno avuto dall'Amministrazione comunale-gli ha fatto eco il Sindaco ringraziando i ragazzi per l'impegno- L'esperimento, in ogni caso, è riuscito e l'anno prossimo lo si potrà migliorare".
"Vanno premiate l'idea e la buona volontà di questi giovani" - è in estrema sintesi il pensiero di Andrea Coccioli, assessore alle politiche giovanili.
Con la sua voce calda alla De Andrè (a cui però l'amplificazione non ha reso giustizia) e con i suoi testi tra l'ironico, l'amaro ed il poetico, il cantautore di Tuglie ha strappato gli applausi e i sorrisi di tutti. Tornerà a Galatina il 2 settembre in piazzetta Orsini. Il Chiostro, a quanto si è capito ieri sera, gli sta stretto.
Mino_De_Santis Mino_De_Santis


Articoli correlati

L'editoriale

Strabismi

Una canzone al giorno

La ricetta di oggi

Pasta, fagioli e cozze

Manuela Mercuri      
La ricetta di oggi

I più letti della settimana

Cerco cuccia!

Login

Chi è online

 175 visitatori online

Statistiche

Utenti : 5
Contenuti : 4439
Link web : 4
Tot. visite contenuti : 6192309
You are here: Iniziative Galatina Chiostro gremito per Mino De Santis