Il dialogo diventa monologo e Mantovano fa indignare la sala

Stampa

Montagna_Leuzzi_Vantaggiato_Mantovano Montagna_Leuzzi_Vantaggiato_Mantovano Era atteso anche Michele Emiliano ma, complice la presenza di Bersani a Bari, il sindaco del capoluogo regionale non si è fatto vedere a Galatina. E così, venerdì sera, il dibattito su 'La carità politica', il nuovo libro di monsignor Lorenzo Leuzzi, si è trasformato in un monologo (o meglio due). Dopo le introduzioni di Cosimo Montagna, sindaco di Galatina, e Daniela Vantaggiato (il testo integrale è scaricabile all'interno) prima l'autore e poi Mantovano (video all'interno)

hanno esposto i loro punti di vista apparsi subito 'antichi'. Qualcuno si è spinto a definirli pre-conciliari. Il meglio di sé l'ex-sottosegretario lo ha dato parlando di Emma Bonino e del caso di Emanuela Englaro.  Molte persone non hanno resistito fino alla fine del suo discorso ed hanno abbandonato la sala mormorando.
'Identità in dialogo' è una buona idea che va però realizzata proprio come è stata concepita. Se diventa un discorso unidirezionale purtroppo si trasforma in propaganda.
Dispiace che le domande correttamente poste da Daniela Vantaggiato non abbiano avuto tutte le risposte e l'attenzione che meritavano.

L'intervento di Daniela Vantaggiato

Dim lights